Garlasco Volley sponsor Ambrovit

15 Giu | Volley 2001 Garlasco promosso in serie B1

“Succede solo a chi ci crede”: le ragazze dell’Ambrovit Volley 2001 Garlasco non hanno dubbi, e lo scrivono sullo striscione con cui festeggiano la recente promozione diretta in serie B1, alla fine di una partita contro l’Acqui a Galliate. Il miglior risultato di sempre in una storia, cominciata nel 2001, che è un susseguirsi di conquiste: come il secondo posto raggiunto nella stagione 2013/2014, di cui avevamo scritto qui. Una “straordinaria avventura” l’ha definita l’allenatore Stefano Mattioli, che ha annunciato contestualmente la fine del suo rapporto col team di Garlasco, dopo 7 anni iniziati da una retrocessione in serie D.

Questo risultato, nelle sue parole, è “frutto dell’impegno di una delle pochissime società d’Italia (e di tutti quelli che per questa società, dietro le quinte, lavorano incessantemente) che il prossimo anno potrà vantare 2 campionati – maschile e femminile – nel 3° livello nazionale, e del lavoro di 13 atlete, 2 allenatori, 2 aiuto allenatori, un preparatore atletico, uno scoutman, un massaggiatore ed un fisioterapista”.

Il commosso saluto del tecnico alle atlete, allo staff e ai dirigenti si può leggere sul sito del team. Il nuovo coach sarà Marco Bonfantini, per la prima volta in B1 ma non nuovo ai trionfi, dato che è reduce da una brillante stagione alla guida del settore femminile della G.S. PAVIC Volley di Romagnano Sesia, riportata dalla serie C alla B2. E presto sarà definito anche l’organico che affronterà l’importante campionato; presumibilmente, la squadra ripartirà dall’ultimo capitano Valentina Cozzi, da Sara Caroli, Barbara Pagnin e Lucia Cagnoni e dalle giovani Valentina Marin e Sofia D’Alessandro. Poi saranno valutate le posizioni delle altre giocatrici e si cercheranno un opposto e con molta probabilità anche un centrale che sostituisca Silvia Freni, la maestra piemontese con la passione per il volley e un’esperienza in A2 che, per aiutare Ambrovit Garlasco, aveva perfino rimandato il matrimonio.



error: Content is protected